Fusion-io: nuove tecnologie per gli SSD
pubblicato il

La giovane azienda annuncia una nuova tecnologia in grado di combinare i vantaggi delle memorie SLC e MLC

Fusion-io, giovane azienda che annovera tra le proprie fila un certo Steve Wozniak e specializzata nella realizzazione di soluzioni SSD, ha annunciato di aver sviluppato una nuova tecnica per la gestione delle memorie flash in grado di combinare laffidabilità della tecnologia Single-Level Cell con i costi di produzione delle memorie Multi-Level Cell.
Ricordiamo, infatti, che per quanto riguarda la produzione di soluzioni SSD si fa uso di due differenti tipologie di chip memoria. Le soluzioni SLC hanno prestazioni di alto livello ma, di contro, costi di produzione importanti; al contrario le memorie MLC sono più economiche da produrre ma hanno anche un livello prestazionale inferiore. Di norma le memorie MLC sono impiegate per la realizzazione di dischi a stato solido di stampo consumer, mentre le memorie SLC vengono impiegate per le soluzioni destinate allambito enterprise.
La nuova tecnologia è denominata "single mode level cell" (SMLC) e permette di ottenere una larghezza di banda normalmente ottenibile con le memorie SLC, con prestazioni e affidabilità confrontabili, ad un costo che è inferiore a quello di soluzioni tradizionali SLC.
La nuova tecnologia SMLC sarà disponibile nelle linee di prodotti ioDrive e ioDrive Duo da 160GB e 320GB già a partire dal trimestre corrente. Fusion-io ha inoltre annunciato che altri prodotti basati su tecnologia SMLC saranno presentati in futuro. Non sono disponibili dettagli tecnici che possano meglio chiarire i principi di questa tecnologie e altresì non è ancora possibile sapere quale produttore realizzerà le memorie flash SMLC per Fusion-io.

Preventivo recupero dati gratuito
Preventivo on-line
Chiama 800 031 677
Questa pagina ti è stata utile?   No

Numero verde: 800 031 677 - Copyright ® 2002 - 2019 Data Rescue Italia - P.IVA 07588970967
® Tutti i marchi che appaiono in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari. Informativa sulla privacy