Seagate: sì ai Solid State Drive, no alla produzione di NAND Flash
pubblicato il

In una recente intervista, un portavoce di Seagate ha confermato lingresso nel mercato dei Solid State Drive, ma non la produzione dei chip con cui sono realizzati, che verranno acquistati da altre aziende

Un portavoce di Seagate ha recentemente confermato lintenzione dellazienda di entrare con certezza nellaffollato mondo dei Solid State Drive, aggiungendo però alcune importanti informazioni, riassunte dal sito Xbitlabs. Seagate non si farà carico della produzione di chip memoria NAND Flash, fatto che non era assolutamente da escludere a priori, in quanto lazienda è attualmente leader mondiale nel campo dei dischi rigifi tradizionali e può sicuramente contare su fondi inaccessibili ad alcuni concorrenti.
Le unità che Seagate intende realizzare, previste per il 2011, saranno in ogni caso destinato al mercato enterprise, ovvero quello dei server ad elevate prestazioni, equipaggiate quindi con chip memoria acquistati da aziende esterne, mentre per quanto riguarda il controller Seagate è attualmente impegnata con LSI per ottenere un modello ad hoc.
Rimarrà quindi deluso, almeno in base alle informazioni per ora disponibili, chi sperava in una versione consumer di Solid State Drive marchiati Seagate, anche se ancora una volta sarà il mercato a dettare legge e ad indicare la via. Quello che è certo è che Seagate sarà sicuramente una delle ultime aziende a fare il proprio ingresso nel mercato dei Solid State Drive, una reticenza motivata dal fatto di essere il primo produttore di dischi tradizionali al mondo.

Preventivo recupero dati gratuito
Preventivo on-line
Chiama 800 031 677
Questa pagina ti è stata utile?   No

Numero verde: 800 031 677 - Copyright ® 2002 - 2019 Data Rescue Italia - P.IVA 07588970967
® Tutti i marchi che appaiono in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari. Informativa sulla privacy