Hitachi, Fujitsu e Toshiba unite per il settore hard disk?
pubblicato il

Voci in rete fanno supporre un accordo imminente fra i tre colossi Hitachi, Fujitsu e Toshiba, al fine di creare ununica realtà finalizzata alla produzione e vendita di hard disk, unendo le rispettive forze.

Stando ad alcune voci riportate in rete, fra cui quella di CNET, sarebbero in corso discussioni fra Hitachi, Fujitsu e Toshiba, al fine di creare ununica realtà per produrre e commercializzate unità disco, unendo dunque le forze e le competenze delle singole aziende. Scontata la ripercussione sul panorama storage che una joint venute di queste dimensioni potrebbe avere, in considerazione sia dei numeri che delle competenze che le singole aziende detengono in ambiti differenti. Hitachi Global Storage Technologies, HGST, ha acquistato qualche anno fa la storica sezione hard disk di IBM, facendo proprie le competenze e le esperienze dellazienda che negli anni ha sviluppato i brevetti più utilizzati nel campo, nonché la forza lavoro forse più attiva nel campo della ricerca, sempre nellambito hard disk. Di contro, HGST ha deciso di non seguire altre aziende nella corsa ai Solid State Disk, SSD, sia per non entrare in concorrenza con sé stessa, sia per mancanza di fondi per problemi di bilancio dovuti ai margini troppo bassi. In ambito Solid State Disk troviamo un atteggiamento del tutto differente da parte di Toshiba, come abbiamo avuto modo di osservare nel recente CES di Las Vegas (lettura consigliata: Solid State disk e dischi esterni da Toshiba). La grande produzione di hard disk tradizionali, soprattutto da 2,5 e 1,8 pollici, sarà presto affiancata anche da prodotti Solid State disk dalle caratteristiche molto interessanti destinata al mondo mobile, nel quale Toshiba riveste un ruolo di primo piano. Fujitsu, omettendo per comodità di esposizione la produzione di dischi, vanta invece una grande competenza nello sviluppo di sistemi e piattaforme storage. Fra queste citiamo MAID, Massive Arrays of Inexpensive Disk, una soluzione che permette di spegnere molti dischi non utilizzati allinterno di grandi centri di archiviazione, e presa ad esempio da molti come modello ''Energy Efficient'', in un mondo sempre più attento ai consumi. Competenza, innovazione e risparmio energetico sono dunque le forze messe in campo da Hitachi, Fujitsu e Toshiba, ad oggi in fase di discussione per creare quella che sarebbe una vera e potenza nel campo dello storage, sempre che le voci si rivelassero vere. Se così fosse, tutto andrebbe a vantaggio dellutente finale, in quanto difficilmente un potenziale così elevato non si tradurrà in prodotti di notevole interesse.

Preventivo recupero dati gratuito
Preventivo on-line
Chiama 800 031 677
Questa pagina ti è stata utile?   No

Numero verde: 800 031 677 - Copyright ® 2002 - 2019 Data Rescue Italia - P.IVA 07588970967
® Tutti i marchi che appaiono in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari. Informativa sulla privacy