raid 5
News
I migliori centri data rescue in Italia per il Recupero Dati da hard disk rotto
Parte seconda - il rapporto con i files, la privacy, calcolare il costo di un recupero dati sui servizi e come scegliere un centro data rescue...

» Leggi...

I migliori centri data rescue in Italia per il Recupero Dati da hard disk rotto
Prima parte - il rapporto con l'utente, il laboratorio ed su quali prodotti si recuperano i files...

» Leggi...

Seagate LED:000000CC bug, Seagate busy bug, Seagate Tsetse (CC) fly bug, LBA 0, Translation Violation
Come e perché il disco si accende, fa o meno rumori, viene o meno visto da BIOS....

» Leggi...

raid 5
 
» Recupero RAID
raid 0
Recupero RAID

La perdita d'accesso ad un sistema RAID necessita molte attenzioni per cui seguono i seguenti consigli:
  1. Innanzi tutto fermarsi e fare un'anamnesi della situazione precedente il crash. Cosa è successo al RAID? Cosa è successo al server od al NAS? Cosa è successo nell'ambiente circostante? In questo modo possiamo già avere un'idea sulla causa del crash o da cosa dipende.
  2. Analizzare la lista "Quali sono le problematiche legate al recupero RAID" per rendersi conto della gravità del danno.
  3. Valutare "Qual' è la probabilità di recupero RAID?" soprattutto se si intende fare tentativi spesso dannosi. Le probabilità altissime di recuperare un RAID calano drasticamente ad ogni tentativo di recupero RAID fai da te che, sia per mancanza di strumenti specifici che di esperienza professionale nel nostro settore, crea danni peggiori e spesso irreparabili.
  4. Valutare i costi di recupero RAID. Oggi recuperare un RAID non costa più come qualche anno fa, questo grazie al know-how acquisito negli ultimi anni ed ai nuovi strumenti che hanno migliorato le tempistische di recupero del RAID.
  5. Chiamare il nostro customer care e valutare le fattibilità di recupero dati RAID.
  6. Raccogliere tutti i consigli e valutare quale valore economico ha prodotto per voi il tempo ed il know-how impiegato per costruire tutti i files persi nel RAID.
recuperare i file cancellati Lucio Tiozzo Capital And Funding Solutions Srl
Ricostruzione di un sistema RAID 5 a 4 dischi recuperando in toto i dati presenti. Servizio impeccabile, veloce, rapido ed affidabile. Ritiro e consegna puntuale della merce presso la sede aziendale. Costo complessivo del servizio molto competitivo.
 
recuperare i file cancellati Timothy Arnaud Staff Italia Incentive & Motivation S.r.l.
Se avete perso dei dati di vitale importanza e li dovete assolutamente recuperare in breve tempo, la soluzione è Data Rescue Italia. Professionisti seri e cortesi, risolveranno di sicuro i vostri problemi.
 
recuperare i file cancellati Simonetta Rossi Digital Squad
Siete riusciti dove nessun altro era riuscito! Dopo mesi di attesa e disperazione, quando oramai avevo perso le speranze, per fortuna vi ho incontrato. Grazie per aver restituito due anni di lavoro ad una documentarista che da oggi farà sempre back up!
 
» archivio testimonianze
Press di Data Rescue Italia Articoli Correlati
Recupero dati RAID, NAS, converti l'esito negativo in positivo con servizi adeguati ed efficienti.
Recuperare i dati da un RAID, NAS.. non è semplice, soprattutto non bisogna fare azioni azzardate se l'obiettivo è "recuperare".  ...continua
 
RAID recovery più veloce ed economico!
Recupera i tuoi file e ripristina il tuo sistema RAID, NAS, SAN, DAS, NDAS, ecc.... in modo rapido e conveniente con le promozioni FastRAID e PrioRAID. ...continua
 
Recupero RAID, NAS recovery più economici
La promozione EcoRAID si consolida in Servizio a tempo indeterminato ...continua
 
raid 0
raid 0
raid 1

Qual' è la probabilità di un recupero dati RAID?

Otteniamo oltre il 99,7% di successo nel recupero dati RAID.

Siamo in grado di recuperare i files e ripristinare un RAID danneggiato, anche quando ogni HDD del sistema risulta failed o, quando i sistemi RAID non sono più accessibili a causa di problemi elettronici o meccanici.

Quali sono le Problematiche legate al recupero RAID ?

  1. Mirror danneggiato: i dati corrotti di un disco si propagano verso l'altro. Problematica che si verifica per un recupero RAID 1;
  2. Mirror rotto: si cerca di fare il boot da un unico drive, ma il sistema operativo ancora non si avvia a causa dei meta dati del mirror. Problematica che si verifica per un recupero RAID 1;
  3. Errore nella ricostruzione del RAID;
  4. Unità contrassegnata come hard drive in failed e l'array è in degrado. L'unità è costretta a tornare online e danneggia i dati;
  5. Unità contrassegnata come hard drive in failed e l'array è in degrado. L'unità non viene sostituita e l'array continua a funzionare. La seconda unità cade e cade l'array. In questo caso siccome non è chiaro quale unità è caduta prima diventa difficile stabilire in quale unità sono i dati;
  6. Ricostruzione automatica nella quale viene avviata e viene usata un'unità sbagliata su cui ricostruire il recupero del RAID;
  7. La sequenza degli hard disk è andata persa e quindi è necessario riordinarli. Problematica che non si verifica per un recupero RAID 1;
  8. Sistemi operativi (per esempio: Windows 8, Windows 7, Windows NT, Windows XP, Windows 2000, Windows 2003, Microsoft Exchange Server, Sun Solaris, IBM AIX HP UX, UNIX, LINUX) che non fanno più il boot;
  9. Partizioni scomparse;
  10. Controller in failure;
  11. Danni causati da virus e calore;
  12. Disastri naturali;
  13. Errori umani.
Alcune delle più comuni configurazioni RAID
raid recovery Recupero dati RAID 0 - Striping Set
raid recovery Ottimizza lo spazio del disco, ma non ha la ridondanza dei dati. Il RAID 0 scrive blocchi di dati alternati su ogni disco utilizzando uno stripe di dimensioni definite. Non solo è possibile usare tutto lo spazio dei dischi, ma anche rendere il sistema più veloce in scrittura e lettura.
raid recovery Recupero dati RAID 1- Mirroring
raid recovery E' una configurazione popolare per gli utenti finali. Consente la totale ridondanza dei dati con un minimo di degrado delle prestazioni. La teoria è che se uno dei dischi in mirror cade, l'altro riprende totalmente e l'utente verrà avvisato con un allarme ed, eventualmente, una e-mail.
raid recovery Recupero dati RAID 3
raid recovery Un sistema RAID 3 usa una divisione al livello di byte con un disco dedicato alla parità. Il RAID-3 è estremamente raro nella pratica. Uno degli effetti collaterali del RAID-3 è che non può eseguire richieste multiple simultaneamente. Questo perché ogni singolo blocco di dati ha la propria definizione diffusa tra tutti i dischi del RAID e risiederà nella stessa locazione, così ogni operazione di I/O richiede di usare tutti i dischi.
raid recovery Recupero dati RAID 4
raid recovery Il sistema RAID 4 usa una divisione a livello di blocchi con un disco dedicato alla parità. Il RAID-4 assomiglia molto al RAID-3 con l'eccezione che divide i dati al livello di blocchi invece che al livello di byte. Questo permette ad ogni disco appartenente al sistema di operare in maniera indipendente quando è richiesto un singolo blocco. Se il controllore del disco lo permette, un sistema RAID-4 può servire diverse richieste di lettura contemporaneamente.In lettura la capacità di trasferimento è paragonabile al RAID 0, la scrittura è penalizzata(read-modify-write).
raid recovery Recupero dati RAID 5
raid recovery Ottimizza lo spazio e consente di usare una grande quantità di ridondanza dei dati grazie alcuni calcoli che sono realizzati allo scopo di creare un blocco di parità. Usa uno stripe, suddiviso in blocchi. Un blocco in ogni stripe non è un blocco di dati, si tratta di un blocco di parità. Con l'utilizzo della funzione booleana XOR è possibile perdere un disco e ancora lavorare, se si perde un altro disco è perso il RAID.
raid recovery Recupero dati RAID 6
raid recovery Un sistema RAID 6 usa una divisione a livello di blocchi con i dati di parità distribuiti due volte tra tutti i dischi. Non era presente tra gli originali livelli RAID.
Nel RAID-6, il blocco di parità viene generato e distribuito tra due stripe di parità, su due dischi separati, usando differenti stripe di parità nelle due "direzioni".
Il RAID-6 è più ridondante del RAID-5, ma è molto inefficiente quando viene usato in un numero limitato di dischi. Vedi la doppia parità per una implementazione ancora più ridondante.
raid recovery Recupero dati JBOD
raid recovery JBOD è un acronimo inglese che significa "Just a Bunch of Disks" ovvero "solo un mucchio di dischi". Purtroppo il termine JBOD viene spesso utilizzato per la concatenazione, quando in realtà dovrebbe significare "i dischi messi lì così come sono". Visto che l'uso non è certo si può intendere (e va verificato di volta in volta) come: o gruppo di dischi accessibili singolarmente, o gruppo di dischi visibili in modo concatenato. La definizione corretta di JBOD è comunque "gruppo di dischi accessibili singolarmente". Il termine più corretto per definire la Concatenazione è SPAN.

Tecnologia dei sistemi RAID

La tecnologia dei sistemi RAID (Redundant Array of Inexpensive Disks) e' stata sviluppata da IBM negli anni '80, allora era possibile acquistare solo due tipi di dischi fissi: uno a basso costo e basse prestazioni, utilizzato da tutti i PC comuni, ed un tipo molto costoso con prestazioni molto elevate, utilizzato solamente nei sistemi video digitali, o nei mainframe. Ovviamente i dischi per PC avevano un mercato più ampio, quindi i costi scendevano di conseguenza. Comunque con la tecnologia RAID e' possibile creare un array di dischi a basso costo che appaiono logicamente come un disco di grandi dimensioni, connettendo un insieme di dischi che lavorano in parallelo e sono connessi ad un controller RAID. Questo sistema può essere configurato per fornire caratteristiche diverse, come un alto tasso di trasferimento dati (ad esempio un sistema composto da 4 dischi può avere un throughput pari a 4 volte quello di un singolo disco).
Il sistema di un RAID array offre una stabilità e un' affidabilità superiore a quelle ottenibili con qualsiasi hard disk. I dati sono infatti distribuiti nei diversi dischi che compongono il RAID. Un sistema di ridondanza, poi, permette al software del RAID di ricostituire il "volume", cioè il disco virtuale che contiene l' intero file system, anche in caso di "caduta" di uno dei dischi. Ma anche ciò non esclude che, in casi particolari, possa capitare di ritrovarsi con un RAID guasto.
Alcuni Produttori per i quali abbiamo eseguito il recupero RAID Sistemi
» Recupero Server RAID Apple Server RAID » modelli
» Recupero RAID Buffalo Technology RAID » modelli
» Recupero Server RAID Dell Server RAID » modelli
» Recupero RAID Drobo RAID » modelli
» Recupero RAID Freecom RAID » modelli
» Recupero Server RAID Hitachi/IBM Server RAID » modelli
» Recupero Server RAID HP Server RAID » modelli
» Recupero RAID LaCie RAID » modelli
» Recupero RAID Promise Technology RAID » modelli
» Recupero Server RAID QNAP Server RAID » modelli
» Recupero RAID Seagate RAID » modelli
» Recupero Server RAID Seagate Server RAID » modelli
» Recupero RAID Synology RAID » modelli
» Recupero RAID Thecus RAID » modelli
» Recupero Server RAID Thecus Server RAID » modelli
» Recupero RAID Western Digital RAID » modelli
SE il vostro lavoro e' fermo perchè il vostro RAID è danneggiato NON DISPERATE SAPREMO come AIUTARVi:

  • contattandoci telefonicamente

  • RICHIEDENDO un intervento on line selezionando uno di questi servizi:

  • RICHIEDENDO un Preventivo gratuito on line selezionando qui di seguito la propria località di appartenenza:

    raid 1 dall'Italia
    raid 1
    raid 1 dalla Svizzera
    raid recovery
     [3] paese di appartenenza
san recovery
Questa pagina ti è stata utile?
Si   No 

Copyright ® 2002- 2014 Data Rescue Italia - P.IVA 07588970967. Tutti i diritti riservati - Risoluzione Sito
® Tutti i marchi che appaiono nella pagina recupero RAID appartengono ai rispettivi proprietari.
storage recovery