recupero file
News
Recupero dati ST500DM002
Non accedo al disco eppur funziona...

» Leggi...

I migliori centri data rescue in Italia per il Recupero Dati da hard disk rotto
Parte seconda - il rapporto con i files, la privacy, calcolare il costo di un recupero dati sui servizi e come scegliere un centro data rescue...

» Leggi...

I migliori centri data rescue in Italia per il Recupero Dati da hard disk rotto
Prima parte - il rapporto con l'utente, il laboratorio e su quali prodotti si recuperano i files...

» Leggi...

recupero file
 
» news del  02-04-2009 | ultimissime ...
recuperare file

Seagate, un futuro fatto di SSD e Hard disk da 2TB

Una ventata di novità che potrebbero arrivare nel corso del prossimo anno e che rappresentano un passo importante per la società, da sempre poco convinta della tecnologia SSD

Uno dei nomi più noti da sempre legati al mondo dello storage, Seagate, potrebbe, nel corso del prossimo anno, iniziare a commercializzare proprie soluzioni SSD, dedicate al mondo enterprise. Ad affermare ciò è niente di meno che Bill Watkins, CEO di Seagate. I primi modelli saranno destinati al mercato enterprise, e, al momento, la società non ha alcun piano di sviluppo e di commercializzazione per prodotti di livello consumer. Seagate continuerà inoltre a distribuire soluzioni basate su tecnologia tradizionale, il vero core business della società, e, sempre nel corso del prossimo anno, sono attesi i primi modelli da 2TB: solo nel corso della metà del 2007, il produttore americano aveva presentato i primi Barracuda da 1TB.
Se al momento non esiste ancora uno scontro tra le soluzioni tradizionali e gli SSD, Seagate si è accorta dellimportanza di questi ultimi, e di come, molto probabilmente in un prossimo futuro, rappresenteranno una valida alternativa ai sistemi attualmente in commercio.
"SSDs are not price-competitive yet, the storage market is driven by cost per gigabyte, and though SSDs provide benefits such as power savings, they wont be in laptops in the next few years. Low-power consumption capabilities and high speeds make SSDs useful for laptops, but the cost per gigabyte wont come down at least for the next few years", così descrive la situazione il CEO di Seagate, che vede ancora quindi lontano lavvento di massa sul mercato dei modelli SSD.
Secondo le analisi di Krishna Chander, senior analist per iSuppli, saranno necessari ancora dai tre ai quattro anni affinchè le soluzioni SSD diventino un prodotto di massa.
Al momento Seagate si trova quindi a dover studiare il fenomeno e a vagliare la migliore strategia per riuscire ad avere il miglior approccio possibile: nel 1997, anno in cui la tecnologia ottica sembrava destinata a dover schiacciare gli hard disk, Seagate acquistò Quinta, una compagnia con diversa esperienza in questo campo. Allepoca, una mossa che si rivelò poco lungimirante, ma che comunque rese la società pronta ad un possibile e diverso scenario futuro. Al momento, secondo le prime affermazioni di Watkins, la ricerca e sviluppo per il mercato SSD rimane confinata allinterno della stessa società. Western digital, acerrimo rivale di Seagate, ha comunicato nel corso della settimana, lacquisizione di SiliconSystems, azienda attiva sul settore SSD: proprio questa mossa avrebbe potuto rappresentare un campanello di allarme.
Almeno in parte la società americana ha già dimostrato di tenere in alta considerazione la memoria flash, con lintroduzione sul mercato di soluzioni ibiride come i Momentus, caratterizzati dalla presenza sia di un disco tradizionale, sia di memoria flash, che però, al momento, hanno avuto poco successo sul mercato.
recuperare file

recupero dati cancellati
Questa pagina ti è stata utile?
Si   No 

Copyright ® 2002- 2017 Data Rescue Italia - P.IVA 07588970967. Tutti i diritti riservati - Risoluzione Sito
® Tutti i marchi che appaiono in questa pagina appartengono ai rispettivi proprietari.
recupero file cancellati